Lettera del Presidente

Carissimi,
inizio il mio mandato porgendovi un caro saluto.

SIAPAV, come tutti noi, sta riprendendo le sue attività in un momento ancora di difficoltà caratterizzato dall’incertezza e dall’attesa che si ritorni presto alla normalità.

Vorrei innanzitutto comunicare la mia personale vicinanza a tutti i Soci che hanno affrontato le difficoltà della pandemia e, inoltre, rivolgere al precedente Direttivo Nazionale il mio personale ringraziamento per avere mantenuta attiva e diffuso la voce di SIAPAV attraverso gli schermi dei computer, con webinar e documentazioni utili alla gestione delle malattie vascolari durante questa emergenza sanitaria.

La pandemia ha e sta ancora fortemente limitando le possibilità di espressione di SIAPAV e solo da poco, a novembre 2021, abbiamo ripreso la vita societaria in presenza con il congresso di Roma.

Dopo tanti mesi abbiamo avuto nuovamente la possibilità di guardarci negli occhi, sederci intorno ad un tavolo e discutere insieme anche in modo vivacemente acceso.

Per due anni questo ci è stato impossibile e come conseguenza si sono acuite sensazioni di distanza e divergenze di vedute e di opinioni.

SIAPAV cercherà, per quanto le sarà possibile, di riaprire le porte al dialogo e mantenere aperta la discussione.

Dialogo e discussione sono due essenziali componenti della vita sociale. Solo pochi anni fa ci sembravano scontati, oggi ci accorgiamo di quanto ci siano mancati in questo periodo di distanziamento e ci siamo accorti quanto siano necessari per le nostre vite.

SIAPAV non fa eccezione! Quale espressione di volontà di condivisione tra esseri umani anche le associazioni hanno bisogno del confronto tra i soci per vivere e prosperare.

Il principale intento del mio mandato sarà quello di riaprire il dialogo in SIAPAV. La Società dovrà mirare ad una sempre maggiore comunicazione ed interattività tra le sue principali articolazioni. Un continuo flusso interattivo di idee sarà garantito tra gli organi Direttivi Nazionali e Regionali, i soci avranno possibilità di comunicazione interattiva con SIAPAV.

Un anello importante nella ripresa della vita societaria di SIAPAV saranno proprio le sezioni Regionali. Esse sono le rappresentanti locali di SIAPAV, e come tali da sempre più vicine ai soci e alla realtà del loro territorio.

Pertanto, saranno supportate dall’azione del Direttivo Nazionale nell’ottica di mantenere e diffondere il modello del dialogo tra Angiologo e Chirurgo Vascolare nelle realtà locali anche per implementare le iscrizioni di nuovi soci.


Siamo stati troppo tempo distanti, ora è il momento di riavvicinarci, con ogni mezzo di comunicazione disponibile. Maggiore comunicazione e dialogo renderanno la SIAPAV più presente, più vicina, più forte.

SIAPAV è una società importante e tale ruolo è testimoniato dal posto che si è guadagnata nel panorama scientifico vascolare nazionale ed internazionale

Oggi la nostra Società compare tra i fondatori della Federazione Italiana per le Linee Guida delle Malattie Vascolari (FIMVASC) e partecipa con altre società scientifiche nazionali alla Consulta delle Società Scientifiche per la Riduzione del Rischio Cardiovascolare (CSCV). Inoltre, SIAPAV è presente presso l'Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (AGENAS), è referente del Piano Nazionale Esiti (PNE) del Ministero della Salute ed ha rapporti con il Centro per la Ricerca Economica Applicata in Sanità (CREA sanità), e infine è membro della Società Europea di Medicina Vascolare (ESVM), federazione di numerose Società di Angiologia Europee.

I soci SIAPAV sono oggi presenti nelle corsie degli Ospedali, nelle Aule Universitarie, nei Laboratori di Ricerca, ma anche negli Ambulatori Territoriali delle nostre ASL e in quelli libero professionali anche più periferici.

La forza di SIAPAV sta nel messaggio che promuove ormai da anni: presa in carico del paziente vascolare attraverso la collaborazione tra Angiologo/Medico Vascolare e Chirurgo Vascolare nell’ambito della multidisciplinarietà.

Sono molto fiducioso che la graduale riduzione delle restrizioni permetterà una veloce ripresa delle attività societarie, in particolare quelle di accreditamento che permetteranno l'implementazione della qualità delle nostre azioni, l’attività di ricerca con il fine di migliorare le nostre conoscenze e il nostro ruolo nel mondo scientifico internazionale, e la formazione non solo dei nostri soci, ma anche di tutti i medici che vorranno avere un migliore background sulle patologie vascolari.

Le attività congressuali da sempre testimonianza della vita di SIAPAV proseguiranno in questa fase di ripresa. Sottolineo e ricordo che, oltre ai prossimi Congressi Nazionali annuali, avremo un appuntamento importante, l’organizzazione del congresso della Società Europea di Medicina Vascolare del 2024.

Questo prestigioso appuntamento tornerà in Italia dopo 8 anni, e sarà un momento in cui i riflettori nazionali ed internazionali saranno puntati su SIAPAV.

Guardando e pensando al futuro, SIAPAV non può non rivolgere lo sguardo ai tanti giovani che le si avvicinano con interesse ed entusiasmo.

SIAPAV è nata giovane e mantiene un'anima giovane, curiosa, avida, innovatrice ed incontentabile quasi al limite della incomprensibilità.


SIAPAV ha sempre manifestato attenzione verso le nuove generazioni promuovendo attività che hanno favorito la ricerca clinica spontanea e la formazione dei giovani soci.

Ciò che questo Direttivo si propone all'inizio del suo mandato è che la Società sia in grado non solo di adeguarsi all’oggi, ma di immaginare il futuro iniziando innanzitutto dall’ascolto dei giovani soci, ma allo stesso tempo trasmettendo loro quel sapere ereditato dai nostri predecessori che è stato il pilastro alla base dell’interazione tra Angiologo e ChirurgoVascolare che rende unica la SIAPAV.

Romeo Martini